fbpx

VACANZA ALLE TREMITI LE TRE PERLE DELL’ADRIATICO

San Domino

Vacanza alle Tremiti le tre perle dell’Adriatico!

Al primo impatto le Tremiti ci sono apparse come una manciata di stupende isole al largo del Gargano.

Spiagge e calette da sogno con acque purissime e pullulanti di vita!

Ottime per una vacanza indimenticabile.

Spiaggette favolose, paesaggi mozzafiato e acque limpidissime!

Il mare che circonda il piccolo incantevole arcipelago delle Tremiti, composto anche dall’isolotto di Cretaccio e da una miriade di isolotti minori, è una riserva marina protetta.

Si tratta di un vero paradiso per chi ama le attività subacquee!

Cretaccio

Vacanza alle Tremiti le tre perle dell’Adriatico!

La leggenda dice che fu l’eroe greco Diomede a creare il piccolo e meraviglioso arcipelago delle Tremiti, scagliando nel mare davanti al Gargano in Puglia, tre colossali pietre che diventarono San Domino, San Nicola e Capraia!

San Domino: l’isola di San Domino è la più grande, con spiagge favolose come Cala Marano e Cala dei Benedettini. Bellissime!

Cala dei Benedettini

Dal colle dell’Eremita, alto 120 km, si può ammirare tutta l’isola nella sua frastagliata bellezza.

La parte rocciosa è piena di grotte e le più belle sono la grotta delle Viole, così chiamata per i riflessi nell’acqua del sole del mattino, la grotta di Menichello e la grotta del Bue Marino.

Grotta delle Viole

San Domino è il centro turistico per eccellenza, mondano e dinamico.

Ma quando vi si sbarca, servendosi dei numerosi traghetti che partono dalla terraferma, si avverte subito un gran senso di pace e tranquillità.

Su questa isola non circolano infatti automobili.

I ristoranti di San Domino raccontano la grande ricchezza marina di questi luoghi: scorfani, cernie, aragoste, dentici e polpi.

La saggezza degli abitanti li vuole cucinati in acqua di mare per non perderne il profumo e il sapore. I piatti e le ricette sono quelli della tradizione pugliese! Unica!

San Nicola: stop alle auto anche nella seconda delle Tremiti per dimensione.

San Nicola

San Nicola è chiamata l’isola dei tramonti perché quando il sole sta per calare all’orizzonte, il paesaggio si colora di un rosa particolarmente suggestivo.

Il tutto grazie ad un fenomeno raro di fosforescenza.

Da non perdere, vi consigliamo una visita all’abbazia Benedettina degli inizi dell’anno mille, ricostruita nel ‘400 e rimaneggiata nel periodo barocco.

Tra le bellezze artistiche in essa conservate, ci sono un raro pavimento in mosaico e un crocifisso ligneo di scuola greco bizantina.

Un luogo ideale per i sub!

Isola di Capraia

Le altre isole sono disabitate. Capraia è detta anche “capperara” per l’abbondanza di capperi selvatici e ha rocce che formano grandi e bizzarri archi naturali sul mare.

Cretaccio, un isolotto dalla giallastra terra argillosa tra San Domino e San Nicola, è dominato da una piccola colonia di conigli selvatici. Ce ne sono davvero tantissimi!

Anche Pianosa, nonostante la distanza, fa parte dell’arcipelago e della riserva naturale marina che lo tutela.

Pianosa

I fondali delle Tremiti ospitano importanti ritrovamenti di archeologia subacquea.

Si tratta soprattutto di imbarcazioni affondate in questo tratto di mare, un tempo crocevia dei traffici mercantili nel Mediterraneo e punto di sosta per le flotte che navigavano verso oriente.

Tra i ritrovamenti più recenti, ci sono il Lombardo uno dei due piroscafi usati per la spedizione dei Mille in Sicilia affondato nel 1864, e una nave da guerra della flotta veneziana che nel 1571 sconfisse i turchi e frenò l’avanzata dell’impero ottomano verso l’Occidente cristiano.

Grotta del Buo Marino

Le Tremiti sono stupende ed è difficile mettere nero su bianco tutte le emozioni provate durante la loro visita. Vanno viste tutte per capire!

Se hai delle domande scrivici in privato collegandoti su Instagram e su Facebook.

[contact-form-7 404 "Not Found"]