fbpx

COSA VEDERE A MARSA ALAM

Marsa Alam

Cosa vedere a Marsa Alam…prima di prenotare una vacanza in questa parte dell’Egitto, in tanti ci avete chiesto ciò.

 

Abu Dabbab

Ebbene, a Marsa Alam ci sono tantissime cose da vedere. A parte la più ovvia e cioè la sua unica e meravigliosa barriera corallina! Se ami il mare e la natura non puoi non visitare la baia protetta di Abu Dabbab. Se siete fortunati potrete incontrare le tartarughe marine e il famoso dugongo…un’esperienza unica.

Marsa Alam, nonostante sia diventata negli ultimi anni una location molto frequentata da turisti di tutto il mondo che la scelgono ovviamente per le sue acque magnifiche e le sue spiagge incantevoli, ha conservato la tranquillità tipica del villaggio di pescatori!

In questo luogo infatti è possibile dimenticare lo stress della vita quotidiana e godere delle meraviglie offerte dalla sua natura incontaminata.

Cosa vedere a Marsa Alam…

Parco Wadi Ghimal
Parco Wadi Ghimal

un bellissimo esempio è il Parco Wadi Ghimal che si trova a sud di Marsa Alam e comprende un’area marina protetta. Si tratta di una superficie immensa di territorio desertico, un luogo ideale per vivere un’esperienza magnifica e incontrare le tribù nomadi che lo popolano da secoli. Un’altra esperienza particolare che abbiamo vissuto e che consigliamo sempre di fare è l’escursione nel deserto. Potrai ammirare lo spettacolo del deserto roccioso e potrai immergerti nell’atmosfera orientale del mercato del paese. Se invece vuoi andare alla scoperta dell’archeologia egizia devi assolutamente fare tappa nell’affascinante e suggestiva Valle dei Re. Il luogo scelto dai Faraoni come dimora per il loro sonno eterno. Il tempio di Karnak a Luxor simboleggia l’area più sacra dell’antica Tebe.

 

Karnak

I punti di maggior interesse a Luxor sono il complesso di Karnak e il tempio di Luxor sulla riva orientale del Nilo. La nostra visita inizia dal complesso monumentale di Karnak con una passeggiata tra le rovine dell’antica cittadella riservata ai sacerdoti del culto del dio Amon-Ra. Abbiamo poi percorso il Viale delle Sfingi dal quale si raggiunge il tempio di Luxor. Fu Ramses Secondo a farlo arricchire, ampliare, innalzare facendo costruire un pilone a suo nome proprio davanti al colonnato come memoriale della battaglia Qadesh.

Nel 1881 il Tempio è stato strappato dalle sabbie che l’avevano sepolto grazie agli sforzi di famosi archeologi. Da qui ci sono in rapida sequenza: un obelisco in cortile con una doppia fila di colonne con preziosi bassorilievi e infine un reliquiario. In particolare nella grande sala ipostila siamo rimasti incantati ammirando le decorazioni scolpite sulle 134 colonne monumentali che raccontano storie e miti della creazione del mondo. Poi siamo arrivati al meraviglioso e  grande tempio di Amon dedicato al culto del dio Amon-Ra. Una testimonianza storico culturale dell’antico Egitto molto ben conservata di in una bellezza assoluta…imperdibile.

Luxor

Dopodiché siamo andati a visitare il museo dell’imbalsamazione. Un luogo senza eguali in tutto il mondo. In essa sono conservati un’impressionante quantità di reperti di altissima qualità. Assolutamente da vedere! In questo luogo abbiamo osservato non solo 150 tra sarcofagi e mummie ma anche gli strumenti antichi usati dall’imbalsamatore.

 

Cosa vedere a Marsa Alam…abbiamo poi proseguito la visita ai siti archeologici passando sulla sponda occidentale del Nilo arrivando fino alla famosa Valle dei Re e delle Regine che rappresenta uno dei luoghi storici più famosi e importanti di tutto il mondo. E’ qui che abbiamo potuto vedere la necropoli dove sono conservati i resti degli antichi Faraoni le cui tombe sono ricavate dalla roccia e arricchite con immagini che evocano l’altro mondo. Abbiamo visto quelle di Seti, Amenot, Ramsete e la famosissima tomba di Tutankhamon, scoperto solo nel 1922.

Luxor

A Marsa Alam puoi unire la storia alle immersioni! Tutto in una sola vacanza!

Se hai delle domande scrivi in privato collegandoti su Instagram e su Facebook.

[contact-form-7 404 "Not Found"]